Il commento di don Piero. Nel battesimo di Gesù si compie l’attesa, si realizza la speranza di Isaia
07/01/2018
Settimana in parrocchia. Appuntamenti dall’8 al 15 gennaio
07/01/2018

Gradini di santità. «E, uscendo dall’acqua, vide aprirsi i cieli e lo Spirito discendere su di lui, come una colomba» (Mc 1,10)

Tu, Dio, Signore e creatore dell’universo, hai fondato la terra sui mari e sui fiumi l’hai stabilita, chiamando l’acqua ad essere materia primordiale della creazione e, mediante la tua parola e il tuo spirito, elevandola a madre della vita.
Ed è passando attraverso l’acqua che Gesù è stato riconosciuto e proclamato tuo Figlio prediletto.
Non è banale il gesto di toccare l’acqua, che è in fondo alla chiesa, quando ne varchiamo la porta. È un gesto che fa memoria del battesimo che ha cambiato la nostra esistenza. È un gesto che proclama le opere meravigliose che il tuo santo Spirito ha operato in noi, elevandoci alla dignità di tuoi figli di adozione . Donaci sempre il tuo aiuto, Signore, perché sappiamo riconoscere e vivere questa mirabile dignità, così da non stravolgere mai in noi i lineamenti del tuo volto di Padre, impressi nel nostro cuore il giorno del nostro battesimo. Amen.

Averardo Dini. La Parola pregata