Settimana in parrocchia. Appuntamenti dal 25 novembre al 1° dicembre
22/11/2019
Verbo di Dio.Liturgia della Parola di domenica 24 novembre, Solennità di Cristo Re dell’universo
23/11/2019

Gradini di santità. «Gesù, ricordati di me quando entrerai nel tuo regno» (L e 23,42)

Passano le ore frenetiche e le stagioni orgogliose e libertarie.
La corsa dissennata dei desideri folli si blocca ad uno stop che non pensavo o che avevo dimenticato.
È lì che compare la tua croce, Signore, con te inchiodato che mi guardi nel profondo.
Non posso nascondermi. Non posso fuggire. Non posso agganciarmi ad un alibi.
È l’ora del mio rendiconto finale. Mi assale la paura per i talenti nascosti e sciupati, per i doni di grazia calpestati, per gli egoismi seminati, per essere stato una contro-testimonianza del tuo Vangelo.
Attratto dal tuo sguardo alzo timidamente i miei occhi e vedo che i tuoi accennano un dolce sorriso.
Prendo coraggio e ti dico: «Ho sbagliato tanto, Signore, e mi sento colpevole della tua morte.
Quando sarai lassù, ricordati, oltre che del ladrone pentito, anche di me».
Le tue labbra si muovono e un leggero «sì» prende le ali del vento mentre vedo sulla tua croce spuntare un fiore con un nome nella corolla.
Passerà il cielo e la terra, ma quel fiore, Signore, non lo farò appassire.

Amen.

Averardo Dini. La Parola pregata